trans in una festa a Milano

Scopriamo insieme il mondo dei transessuali

giugno 12, 2014 - Transessuali

Quando parliamo e sentiamo parlare di trans, ci vengono in mente determinate cose, soprattutto relative alla fisicità del trans.
Inoltre spesso li si associa al sesso, alla ricerca di un qualcosa di particolare sotto le lenzuola, facilmente

Ma il mondo dei transessuali è solo in piccola parte ciò che abbiamo descritto poc’anzi. E’ molto di più. Per questo abbiamo fatto per voi una piccola ricerca, addentrandoci nel mondo dei trans, che ci ha riservato parecchie soprese.

Andiamo alla scoperta

In primo luogo abbiamo scopeto, ma forse questo già lo sapevamo, come esistano purtroppo moltissimi pregiudizi nei confronti di queste persone. Come siano stati e siano tuttora oggetto di sfottò, di derisione, di sguardi impietosi.

Sappiamo anche come tanti uomini eterosessuali abbiano un vero e proprio timore a confrontarsi anche solo con l’argomento transessuali, perché è come se minasse la loro virilità. Per questo, per esempio, se chattate con un nome di donna che solo da lontano può ricordare nomi utilizzati anche da trans, gli uomini subito ti chiedono se sei una vera donna oppure no, con il terrore di avere, come dicono loro, brutte sorprese.

Modella transessuale trovata con RonaldoAltra cosa che abbiamo capito è che dietro la maggior parte di queste storie ci sia molta sofferenza, almeno in passato. Infatti non è poi così facile passare da un sesso all’altro, anche dal punto di vista mentale e soprattutto si pensa alla propria famiglia, a che reazione potrebbe avere.

Alcuni transessuali, pur di nascondere il loro vero io, si sposano, fanno dei figli e poi ad un certo punto si rendono conto di non poter più mentire a loro stessi, che la loro condizione gli sta troppo stretta.
Sono tanti i timori che colpiscono una persona che decide di passare da un sesso ad un altro: perdere la propria famiglia, il proprio lavoro, essere oggetto di insulti, finanche a temere per la propria vita.
Ma quello che fa ancora più male è il fatto di doversi scontrare con un sesso che non si sente proprio; si tratta dell’assetto davvero più particolare, perché si nasce uomo ma non ci si sente tale. Ed è su questo che dobbiamo soffermarci, proprio per far capire ai nostri lettori come ci sia una differenza tra sesso e genere.

Questi due concetti, troppo spesso confusi, non indicano la stessa cosa e ci permettono di capire come di fatto una persone nata uomo possa sentirsi donna e viceversa.

Il sesso, infatti, è quello con cui nasciamo, uomo o donna, ed è evidente dagli organi geniali. Il genere invece è la costruzione che nella società si fa del maschile e del femminile. Per esempio il genere maschile può essere caratterizzato da vari elementi: non truccarsi, usare pantaloni, essere forti, corteggiare, ecc. Il genere femminile può esser caratterizzato da altre cose: essere più sensibili ed emotive, essere fisicamente meno prestanti degli uomini, ecc.
Nella società è sempre stato accettato che sesso maschile fosse uguale a genere maschile e così per il femminile.

Ma sentendo le storie di molte transex ci rendiamo conto che non è proprio così e che puoi nascere uomo pur sentendoti donna e viceversa.

Solo comprendendo questa differenza possiamo accettare senza pregiudizi i transessuali.

› tags: trans /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *