Esempio di Annunci sul Sito Incontri Bakeca a Genova

Il vero sesso a Genova Grazie incontri Bakeca!

dicembre 4, 2015 - Siti di Incontri

Le notti sono bollenti a Genova e nei paesi limitrofi.

Lo confessano sette donne su dieci, secondo un’inchiesta della sessuologa Nathalie Doriani. Molte sono iscritte alla piattaforma incontri di Bakeca.

“Le inibizioni cadono e tutti hanno il coraggio di vivere appieno le fantasie, anche le più pruriginose, soprattutto perché il primo approccio avviene in chat, dunque in un luogo virtuale, dove ci si sente protetti, meno vulnerabili, essendo garantito l’anonimato degli utenti”

afferma Doriani.

Il target degli iscritti è eterogeneo, sia per l’età che per l’estrazione sociale. Le donne sono soprattutto libere professioniste under 45, giovani in carriera con un’istruzione medio-alta che vogliono stringere nuove conoscenze, anche solo occasionali, perché non hanno il tempo di coltivarle nella quotidianità, visto il frenetico ritmo di vita. Ci sono anche studentesse, divertite dai giochi erotici on line, che si iscrivono più per passatempo che per altro. Alcune sono mamme, sposate e si registrano su Bakeka incontri per concedersi un attimo di trasgressione tutto per sé. Gli uomini anche amano frequentare la chat di Bakeka e anche in questo caso non è possibile tracciare un profilo tipo. In linea di massima sono over 30, laureati o imprenditori, di cui molti divorziati. Tutti, sia donne che uomini a Genova, cercano del buon, del vero sesso e il servizio erogato da incontri Bakeka si confà alle varie esigenze, secondo quanto rivelano gli stessi utenti.

La rivista di glamour e lifestyle “the Good people“, in base agi studi condotti in loco dalla dottoressa Doriani, si è interessata al caso di Genova, dato il boom di iscrizioni. “Non c’è una vera causa. O meglio come già spiegato adesso molti tabù, rispetto al passato, non costituiscono più un deterrente. Tutti vogliono vivere appieno l’intimità, senza freni inibitori, senza censure, senza remore. C’è una maggiore consapevolezza. Certe restrizioni o più che altro l’ipocrisia nel vivere l’eros è un atteggiamento che vige ancora in molte realtà provinciali italiane, ma non è mica detto, perché tutti vanno alla ricerca del buon sesso, ma tendono a rivelarlo meno. Nelle città medio-grandi, con un forte tasso di industrializzazione e soprattutto con una forte vocazione commerciale, dunque abituate anche ad interagire con culture diverse la gente è più propensa nello stringere anche più conoscenze e di conseguenza ad avere una maggiore probabilità di avere incontri anche solo per fini sessuali. Genova ha tutte queste caratteristiche. L’ambiente, le abitudini e i costumi legati anche allo stile di vita incidono sul modo di rapportarsi alla sessualità, assieme logicamente anche ad altri fattori. Dunque c’è una spiegazione più che scientifica, antropologica e sociologica a questo fenomeno” afferma la dottoressa Doriani sulle colonne del magazine “the Good people”.

Ma perché tanti uomini e tante donne a Genova cercano del buon sesso, grazie a Bakeca incontri?

Secondo i sondaggi svolti sempre dalla sessuologa Doriani, molti vogliono sperimentare le proprie fantasie inconfessate e reputano l’iscrizione a Bakeca un’ottima soluzione, perché da un lato si mettono in gioco, senza doversi giustificare ed esprimendo ciò che desiderano davvero, si sentono meno vulnerabili, dall’altro hanno modo di stringere gradualmente conoscenze diverse, senza avvertire l’obbligo di continuarle se non dovessero essere in linea con le proprie esigenze.

“In realtà sono più gli uomini semmai soli che anche se sostengono di voler solo divertirsi, ad ambire a trasformere le amicizie virtuali in realazioni reali. Semmai si parte con appuntamenti al buio, finalizzati all’incontro e al rapporto sessuali per divenire poi vere e propri rapporti di coppia- afferma la Doriani-

Invece ad essere molto piu’ trasgressive sono proprio le donne, che si cercano del buon sesso grazie a Bakeca incontri, in quanto molte, soprattutto se sposate e con famiglia a carico, non sono soddisfatte a letto dai loro partner ufficiali. In entrambi casi, è scientificamente provato che anche un flert in chat, una conversazione hot con chiari ed espliciti riferimenti sessuali, aumenta la libido sia nel rapporto ufficiale che in quello intavolato online e logicamente fa innalzare l’autostima, la percezione di sè e dei propri desideri. Insomma direi che è quasi taumaturgico!”.

Secondo un sondaggio effettuato proprio raccogliendo le opinioni degli utenti, sembra che tutti siano entusiasti dell’esperienza, sia chi ha avuto rapporti erotici occasionali, sia chi in chat ha conosciuto persone che ha incontro più volte nella vita reale e con cui ha avuto brevi storie sempre molto bollenti, sia chi si è limitato ad avere flert solo online. In ogni caso, a Genova il vero sesso, senza inibizioni, senza remore e sempre ad alti livelli, lo si fa e lo si è fatto grazie a Bakeka incontri.

› tags: donne su incontri bakeca a genova /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *